Come fare i Sofficini (o Panzerotti) a casa

sofficini o panzerottiChi di noi almeno una volta nella vita non ha provato i sofficini? Come tutti sappiamo sono dei panzerotti panati ripieni di formaggio, salsa o altri ingredienti che successivamente vanno fritti (o infornati) per la gioia di grandi e piccini. Possono essere un secondo piatto o anche un antipasto sfizioso. Ma vediamo come realizzarli in modo sano e senza conservanti direttamente a casa.

Ingredienti per l’impasto x 4 persone
200 ml Latte intero
20 g di Burro
Sale q.b.
200 g Farina 00

Per la preparazione dell’impasto inizieremo col far sciogliere all’interno di un pentolino di adeguate dimensioni il burro, poi aggiungeremo il latte ed un pizzico di sale. Lentamente faremo sobbollire mescolando frequentemente. A questo punto spegniamo la fiamma ed iniziamo ad inglobare la farina, sempre mescolando, fino a ottenere un impasto che lasceremo raffreddare qualche istante.
Spostiamo il tutto su una spianatoia e lavoriamo a mano l’impasto fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e senza grumi. Non ci resta che avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare una ventina di minuti trascorsi i quali lo reimpasteremo brevemente.

Sfruttiamo questo lasso di tempo ed organizziamo gli ingredienti che utilizzeremo per il ripieno e la panatura. Nella ricetta odierna prepareremo i sofficini classici, quelli a base di pomodoro e formaggio. Variando quantità ed ingredienti potrete realizzare quelli con prosciutto e formaggio o con i funghi o gli spinaci, ect.

Ingredienti per il ripieno e la panatura
150 gr di Passata di Pomodoro
150 gr di Formaggio (ad esempio Provola)
Mezzo cucchiaino di Origano
Mezzo cucchiaino di Zucchero
1 cucchiaio di Olio Extravergine di Oliva
Sale e Zucchero q.b.

Pan Grattato q.b.
2 Uova
Olio di Girasole q.b.

Stendiamo l’impasto precedentemente realizzato fino ad ottenere uno strato di 2 mm e tagliamolo in circonferenze di una decina di centimetri l’una aiutandoci con un coppapasta o una tazza.
Condiamo la passata di pomodoro con il sale, lo zucchero, l’origano, l’olio extravergine d’oliva ed aggiungiamogli il formaggio tagliato a dadini.
Al centro di ogni disco di pasta inseriamo gli ingredienti del ripieno, poi chiuderemo con cura il disco di pasta a mezza luna dandogli la forma classica del sofficino.
Quando avremo finito di “assemblare” tutti i sofficini, li passeremo prima nell’uovo sbattuto e successivamente nel pan grattato. Appoggiamoli delicatamente su una pirofila e trasferiamoli per una mezz’ora in frigorifero.

A questo punto avremo due soluzioni di cottura. O li potremo friggere in olio di girasole per un paio di minuti per lato, o li potremo infornare (spruzzandoli prima con un po’ d’olio) a 180 gradi per 15 min rigirandoli a metà cottura.
Sia in un caso che nell’altro, la cottura sarà ultimata quando saranno ben dorati in superficie. Se ritenete necessario, salateli prima di servirli.

Varianti e Curiosità

  • I sofficini, prima di essere cucinati potrebbero essere congelati e conservati fino a 3 mesi.
  • Per dare una maggior carica di gusto agli ingredienti del ripieno si potrebbe inserire un pò di besciamella e di noce moscata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *