Ricetta: Gli Spaghetti alla Puttanesca

Spaghetti alla puttanescaGli spaghetti alla puttanesca sono un piatto tipico della cucina campana e più in particolare di Ischia. La ricetta risulta comunque molto diffusa anche nel Lazio ove è prevista la variante con le alici.
Le origini di questo piatto sono piuttosto incerte ma si ritiene venisse servito a metà del novecento nelle case d’appuntamento dei quartieri spagnoli napoletani al fine di ristorare clienti e prostitute. Da qui il “celebre” nome.
La ricetta degli spaghetti alla puttanesca è molto facile, veloce e soprattutto gustosa.

Ingredienti per 2 persone
200 gr. di Spaghetti (o vermicelli, linguine, penne e mezze penne)
8-10 Pomodorini Datterino e/o Pachino
2 spicchi d’Aglio
1 Peperoncino fresco
Olio Extravergine d’Oliva q.b.
50 gr. Olive di Gaeta denocciolate
1 ciuffetto abbondante di Prezzemolo
4-5 filetti di Alici sotto sale (facoltativo)
1 cucchiaio di Capperi sotto sale
Sale q.b.
Origano q.b.

Per la preparazione, in una pentola facciamo bollire la pasta in abbondante acqua salata. Sciacquiamo i capperi e le acciughe sotto l’acqua così da privarli del sale in eccesso. Separiamo i gambi del prezzemolo dalle foglie e trituriamo finemente quest’ultime
In una padella prepariamo un soffritto con l’aglio (che terremo fino a quando si sarà dorato), l’olio extravergine d’oliva, le olive (tagliate e rondelle), le alici (deliscate), il peperoncino, i capperi ed i gambi del prezzemolo.
Lasciamo cuocere il tempo necessario, eliminiamo i gambi del prezzemolo, aggiungiamo i pomodorini tagliati a metà e spolverizziamo, come da tradizione, con un pizzico di origano.
Lasciamo cuocere il tutto una decina di minuti, poi aggiungiamo una mestolata di acqua di cottura della pasta, aggiustiamo di sale, spegniamo il fuoco ed incorporiamo i 2/3 delle foglie di prezzemolo finemente tritate.
Scoliamo la pasta e saltatiamola nella padella con tutti gli altri ingredienti. Impiattiamo gli spaghetti alla puttanesca e spolverizziamoli con l’ultimo 1/3 di foglie di prezzemolo finemente tritate ed eventualmente un altro pò di origano.

Varianti e Curiosità

  • Ci sono tre scuole di pensiero in merito al pomodoro da utilizzare per la pasta alla puttanesca. C’è chi inserisce la semplice passata di pomodoro, in questo caso pur venendo molto buona mancherà visivamente qualcosa. C’è chi la utilizza la polpa di pomodoro, magari quando è più complesso trovare i pomodori fresci fuori stagione… Però i tempi di cottura si dilatano un bel pò.
  • Infine c’è chi la realizza come nella ricetta appena riportata, probabilmente anche più vicina alla ricetta originale, che prevedere l’utilizzo del pomodorino fresco. Ricordiamoci che è una ricetta nata per essere di veloce esecuzione quindi è molto probabile che la versione che prevede l’utilizzo del pomodorino datterino o ciliegino sia la più indicata.
  • In molti usano spellare i pomodorini, incidendoli e facendoli bollire per qualche istante. Nella nostra ricetta abbiamo volutamente evitato ciò.
  • La ricetta sopra esposta è quella “laziale”, se desiderate quella originale campana basterà non inserire le alici.
  • Nella ricetta tradizionale campana, oltre gli spaghetti vengono utilizzati anche i vermicelli e le linguine. In quella laziale sono contemplate anche le penne e mezze penne.
  • Non si è soliti spolverizzare la pasta con ulteriore formaggio grattugiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *